Positano (SA) – Convegno giovani costruttori ANCE

Le imprese edili della Campania offrono la loro piena disponibilità a collaborare con le istituzioni pubbliche per il recupero e la valorizzazione del patrimonio artistico e architettonico campano che versa in gravi condizioni. I costruttori hanno lanciato la sfida da Positano, in costiera amalfitana, dove si è svolta la quarta edizione del convegno dei Giovani costruttori di ANCE Campania. Emblematico il tema del convegno degli under 40 ANCE: “SOS Campania. Svilupparsi o soccombere”, segnato dalla consapevolezza che in Campania risultano completamente bloccati investimenti in grandi opere per 3,5 miliardi di euro. Un’occasione che potrebbe dare una scossa decisiva, in termini di sviluppo, all’intero territorio e generare ricadute occupazionali per almeno 20mila posti. Nunziante Coraggio, presidente di ANCE Campania ha chiesto l’attivazione immediata di un tavolo fra costruttori-Regione per individuare le grandi infrastrutture sulle quale intervenire con le risorse dell’ultima tranche dei fondi europei. Un preciso passaggio è stato dedicato da Coraggio al turismo, asse portante del convegno: "I casi di Pompei e Paestum purtroppo insegnano. Noi imprenditori edili  – dice Coraggio –  siamo disponibili a un confronto su proposte concrete per il recupero per questi straordinari beni che il mondo ci invidia e, al tempo stesso, rappresentano un fondamentale attrattore turistico”.

Lascia un Commento