Porto Salerno, nota sindacati su mancata assegnazione gara dragaggio fondali

Nota dei sindacati salernitani del comparto trasporti che richiama l’attenzione dell’Autorità portuale del Mar Tirreno Centrale sulla mancata assegnazione della gara di dragaggio dei fondali del Porto di Salerno, che inevitabilmente – sostengono i sindacati – porterà ripercussioni negative sui livelli occupazionali dell’intera filiera portuale salernitana. 

Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil-Trasporti ritengono che opere come il dragaggio del fondale debbano realizzarsi nell’immediato per limitare il fortissimo danno economico strutturale, derivante dall’impossibilità di attracco per navi commerciali e da crociera di grandi dimensioni. 

La mancata riqualificazione infrastrutturale e la crescita del cosiddetto “gigantismo navale” ha reso il porto di Salerno non utilizzabile, attestando una perdita dei traffici containers intorno al 20% e di merci alla rinfusa intorno al 10%. 

In più l’opera di pescaggio permetterebbe alle navi da crociera, che adesso attraccano nel Porto Commerciale, di spostarsi alla “Stazione Marittima”.
I sindacati chiedono tempi ragionevoli per la risoluzione del problema, poiché “la competizione con altre realtà d’Europa e del Mondo possiamo vincerla solo se siamo capaci di dare risposte in tempi rapidi”. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento