Portici (SA) – Cadavere sui binari, è un uomo di Teggiano

Appartiene a Vincenzo Manzi, 55anni, originario di Teggiano, il corpo senza vita trovato sui binari della Circumvesuviana, nei pressi dell’ingresso alla stazione di Portici-via Libertà. L’uomo era residente ad Ercolano. A far scattare l’allarme, un macchinista che ha notato il cadavere riverso sulla linea ferrata. Da ieri sera, su quella linea ferroviaria sono transitati cinque treni, di cui uno solo direttissimo senza fermate alle 6.40 verso Sorrento. Al momento sono in corso le indagini per verificare se si è trattato di un gesto volontario o di una tragedia.

Lascia un Commento