Porta Ovest a Salerno, si va verso lo sblocco dei lavori

Verso lo sblocco i lavori per realizzare Porta Ovest, il collegamento attraverso gallerie fra l’area portuale di Salerno e l’autostrada, ferma da tempo. L’opera rappresenta la soluzione al Viadotto Gatto che proprio in questi giorni, dopo la tragedia di Genova, è tornato all’attenzione.

I lavori dovrebbero riprendere a settembre e concludersi in 14 mesi. Si è infatti sbloccata la vicenda relativa alle costosissime polizze fidejussorie che per mesi hanno bloccato i lavori. Il consorzio Arechi, che ha rilevato

il ramo d’azienda Porta Ovest dalla Tecnis, è riuscito a stipularle e perfezionata la procedura amministrativa. Dovranno essere solo pagate all’apertura delle agenzie il prossimo 27 agosto.

Le polizze vanno a garanzia della progettazione e di parte dell’esecuzione dell’opera e consentiranno di riaprire il cantiere il prossimo 4 settembre. Si inizierà dal Cernicchiara, er poi procedere nello scavo a valle, lato Via Ligea.

Il Consorzio Arechi stima l’impiego di almeno cento operai nei prossimi sei mesi, in attesa di capire chi risponderà al bando di Tecnis per la vendita totale del cantiere Porta Ovest. L’ultimazione dei dei lavori, salvo intoppi, è prevista per marzo 2020.

Lascia un Commento