Pontecagnano (SA) – Pensionato senza casa si barrica con la famiglia nella sala mortuaria.

Clamorosa protesta a Pontecagnano. Un pensionato, ex dipendente comunale, all’alba si è chiuso con la famiglia, moglie e due figlie minorenni, all’interno della camera mortuaria del cimitero di Pontecagnano Faiano. L’uomo rimasto senza casa per uno sfratto, da mesi dormiva in un’auto e aveva chiesto più volte un alloggio.
In attesa che arrivasse una soluzione, l’uomo ha deciso di mettere in atto una plateale protesta. All’alba con moglie e figlie, ha forzato la porta della sala mortuaria e vi hanno presso possesso chiudendosi all’interno. Sul posto sono giunti i carabinieri, i vigili del fuoco e gli agenti della polizia locale. Sul posto è giunto anche il sindaco che ha negoziato con l’uomo. La protesta è terminata dopo qualche ora.

Lascia un Commento