Pontecagnano (SA) – Il Noe appone i sigilli al piazzale di un’attività industriale

I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico hanno apposto i sigilli al piazzale di alcune centinaia di metri quadrati di una nota attività industriale di Pontecagnano, dedita al trattamento e recupero di rifiuti speciali pericolosi e non. La Procura della Repubblica ha anche emesso un’informazione di garanzia a carico del legale rappresentante della società per diverse violazioni al codice dell’ambiente. Secondo gli accertamenti dei militari del Noe di Salerno, l’azienda in questione scaricava senza la prescritta autorizzazione nel vicino Torrente Sardone, attraverso una condotta esterna all’opificio, le acque meteoriche di dilavamento del piazzale che circonda il capannone aziendale, da ritenersi acque reflue industriali. Inoltre viene contestato il fatto di aver effettuato sullo stesso piazzale sottoposto a sequestro il sistematico deposito di una rilevante quantità di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi in contrasto con le modalità di stoccaggio.

Lascia un Commento