Pontecagnano (SA) – Giovane ucciso da auto pirata. Il conducente era in stato di ebbrezza

Un giovane 23enne è stato investito e ucciso, la notte scorsa, da un’auto all’uscita di un locale notturno sulla Litoranea di Pontecagnano. La vittima, Mario Spiotta, di Eboli, era in compagnia della fidanzata, quando è stato travolto da una Citroen C2, condotta da un uomo che guidava in stato di ebbrezza e che è fuggito subito dopo. E’ stato però rintracciato e arrestato dalla Polizia in via Salvatore Allende a Salerno. Si tratta di Gianluca Avagliano, 45 anni del capoluogo, bloccato da agenti della Sezione Volanti e della Polstrada. I poliziotti hanno accertato un tasso alcolemico elevato ed è stato posto agli arresti domiciliari. 

L’avvocato Lucia Esposito, legale dell’arrestato, spiega che il suo assistito "non si è accorto assolutamente dell’incidente" e che l’uomo è fuggito "perchè temeva che la polizia gli contestasse la guida in stato di ebrezza”. Per quanto concerne il tasso alcolico riscontrato, il legale precisa che è stato “di 1.2 g/l, soglia che supera il limite legale ma che per un uomo adulto e di grossa statura non si può affatto definire alto”.

Lascia un Commento