Pontecagnano (SA) – Aeroporto: e’ guerra tra i comuni

E’ oramai in atto una vera e propria guerra politica tra i comuni di Pontecagnano Faiano e di Bellizzi sulla questione dell’aeroporto di Salerno. La prima battaglia, che si è consumata nei giorni scorsi quando il consiglio di amministrazione del Consorzio ha confermato alla presidenza dell’ente Augusto Strianese, ha visto il sindaco di Pontecagnano-Faiano Ernesto Sica attaccare a capo basso la società di gestione, denunciando le malefatte degli ultimi anni ed annunciando la possibile uscita del comune dal Consorzio.
Il sindaco del centro dei Picentini è stato, fino all’ultimo minuto, in corsa per la carica di Presidente del Consorzio: la sua sarebbe stata una figura di rottura con il quadro politico del passato, una apertura nei confronti del centro destra fino ad oggi inimmaginabile. Il “sogno” di Sica, però, si è infranto quando i vertici di Provincia e Comune di Salerno si sono ricompattati sul nome di Strianese, in nome di una antica alleanza, fatta di rapporti consolidati. Ecco allora esplodere la rabbia, politica e personale, del primo cittadino di Pontecagnano-Faiano che, a testa bassa, ha attaccato tutti, accusando di cattiva gestione del denaro pubblico chi, in questi anni, ha guidato il Consorzio Aeroporto di Salerno.
Stanco delle invettive degli ultimi giorni, deciso a portare avanti il progetto dello scalo aeroportuale salernitano, dalla tribuna televisiva della trasmissione di TvOggi "Tam Tam" tuona il consigliere di amministrazione Mimmo Volpe che annuncia l’imminente presentazione di una querela nei confronti di Ernesto Sica per le accuse pronunciate, negli ultimi giorni, contro i vertici del Consorzio Aeroporto. L’appello di Volpe: “E’ il momento di stare calmi e di riportare il dibattito all’interno della correttezze. Vorrei che, da oggi, tutti i salernitani amassero l’Aeroporto”.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento