Pontecagnano, iniziativa contro il bullismo

Contro il bullismo il comune di Pontecagnano scende in campo con il progetto  “Vorrei ma non posto… come dare un senso ai social”, i cui risultati saranno illustrati domani alle 10.30 nel corso di un incontro a Palazzo di Città, alla presenza degli amministratori ma anche dell’Istituto Comprensivo “Pontecagnano Sant’Antonio” e degli operatori sociali.

L’IC “Pontecagnano Sant’Antonio”, insieme al Liceo Statale “Alfano I”, è stato coinvolto nelle attività promosse dall’associazione “A Voce alta”, nell’ambito del progetto  “Vorrei ma non posto” che ha visto la presenza nelle scuole di psicoterapeuti, avvocati e animatori sociali, per dare un aiuto concreto ai bulli e alle loro vittime e per sensibilizzare tutti i giovani.

Dall’analisi sugli studenti coinvolti, un terzo hanno mostrato uno stato di malessere, e per sei giovanissimi è stato necessario un supporto di tipo psicologico. Per questa ragione è necessario mantenere alta l’attenzione, quindi l’IC “Pontecagnano Sant’Antonio” e il comune hanno annunciato la prossima apertura di uno sportello psicologico.

Lascia un Commento