Pontecagnano, il sindaco proporrà la cittadinanza onoraria per Koulibaly

Il sindaco di Pontecagnano proporrà il conferimento della cittadinanza onoraria a Kalidou Koulibaly. Lo ha annunciato proprio il primo cittadino, Giuseppe Lanzara, da sempre interista e iscritto da anni al locale Inter Club.

La decisione è giunta dopo i cori razzisti indirizzati al difensore azzurro durante il match dello scorso 26 dicembre fra Inter e Napoli quando, come raccontato dai giornalisti presenti allo stadio, una parte dei tifosi di San Siro ha intonato cori offensivi contro la città di Napoli e cori razzisti contro Koulibaly, a cui sono stati diretti frequenti “buuu” nella prima parte della partita.

Dopo la partita, Ancelotti ha spiegato che il Napoli aveva chiesto per tre volte che la partita fosse sospesa, ma che sono stati fatti soltanto degli annunci degli speaker per richiamare all’ordine i tifosi. 

Il sindaco di Pontecagnano ha ribadito “mi appellerò all’articolo 2 dello statuto comunale nel quale si sottolinea che il Comune di Pontecagnano Faiano si ispira ai principi contenuti nella Carta Europea dei diritti dell’Uomo nella Città, in materia di diritti e libertà individuali, collettive e delle minoranze. Proprio in nome di tali principi di fratellanza proporrò al consiglio comunale di conferire la cittadinanza onoraria al giocatore. Pontecagnano Faiano non è una città razzista”.

“Nei prossimi giorni, aggiunge il sindaco, invierò una lettera agli istituti comprensivi del territorio per coinvolgere i ragazzi nella mia iniziativa. Spero che Koulibaly possa recarsi presto presso il nostro Comune per stringere questo patto di fratellanza”.


Lascia un Commento