Pontecagnano: Era ai domiciliari e nascondeva 54 dosi di eroina nell’impianto elettrico

Era stato sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio di stupefacenti e poi arrestato mentre era ai domiciliari perché pizzicato a spacciare. Questa volta il pluripregiudicato di 44 anni, aveva pensato bene di nascondere la droga in casa in modo da poterla spacciare, in sicurezza, senza dover "evadere" dai domiciliari.  
Non aveva fatto i conti però con lo straordinario fiuto di Ciro, uno splendido pastore tedesco in dotazione al Nucleo Carabinieri Cinofili di Pontecagnano, che hanno condotto l’operazione unitamente ai Carabinieri della Stazione di Pontecagnano.
Nel corso del controllo nell'abitazione dell'uomo, messa sotto sopra evidentemente per confondere l'animale, Ciro ha puntato dritto verso una canalina dell’impianto elettrico. 
A
i Carabinieri è bastato smontare quella parte di impianto elettrico per far saltare fuori ben cinquantaquattro bussolotti in plastica contenenti eroina.
Il pregiudicato, che fino a quel momento aveva tenuto un atteggiamento baldanzoso, non è rimasto altro che porgere i polsi alle manette ed attendere il giudizio con rito direttissimo.

 

Lascia un Commento