Pontecagnano – Domani e giovedì la Festa dell’Albero

Domani e giovedì la Campania celebra la Festa dell’Albero con circa 10mila bambini coinvolti. Legambiente quest’anno dedica la sua Festa dell’albero al tema dell’accoglienza, ai diritti dei migranti e sono tanti i giardini dell’accoglienza organizzati in tutta la Campania per tutti i migranti che hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere un futuro migliore, ma anche per i bambini nati in Italia da genitori stranieri che, per legge, acquisiranno il diritto a richiedere la cittadinanza italiana solo al raggiungimento della maggiore età. In Campania tante iniziative da Pontecagnano a Pollica, da Palma Campania a Ottaviano, da Napoli e Eboli. Sono tantissime le scuole che hanno risposto all’appello di Legambiente, circa 10mila i bambini che parteciperanno alla due giorni dell’associazione. “L’obiettivo è quello di creare veri e propri giardini dell’accoglienza e parchi interculturali – dice Michele Buonomo presidente di Legambiente – organizzando feste dedicate agli usi e costumi delle diverse etnie presenti sul nostro territorio, senza dimenticare l’importanza degli alberi nella prevenzione del dissesto idrogeologico”. Tra gli appuntamenti previsti, domani a Pontecagnano i bambini delle scuole metteranno a dimora nuovi alberi e li dedicheranno ai migranti che hanno perso la vita nella tragedia di Lampedusa. Giovedì a Eboli negli orti presso la località di S.Antonio, i bambini della scuola primaria della Piana del Sele daranno vita al “giardino dell’accoglienza”, attraverso la messa a dimora di arbusti della macchia mediterranea e del Melo Annurca, del Ciliegio Bella di Napoli e del Melo Limoncella, tutte varietà tipiche campane dimenticate. A Pollica nello specchio d’acqua ricadente nell’area dell’Oasi blu La Punta, tra le località di Pioppi ed Acciaroli, sarà eseguito il trapianto di circa cento talee di Posidonia oceanica, pianta acquatica endemica del Mar Mediterraneo, di importanza fondamentale per l’ecosistema marino e nel contrasto al fenomeno dell’erosione costiera. Tutti gli appuntamenti in Campania su www.legambiente.campania.it.

Lascia un Commento