Ponte del Primo Maggio, boom di turisti a Salerno e nelle due costiere

Boom di turisti stranieri e italiani in occasione del ponte del Primo Maggio in provincia di Salerno e in Campania. Secondo i dati forniti dall’Abbac (Associazione dei bed and breakfast ed affittacamere) aumenta a 2,5 la media di pernotti. Un ottimo test per la stagione estiva e per un turismo ormai consolidato sul territorio regionale. Le strutture ricettive extralberghiere registrano numeri da record e si sfiora il sold out in Costiera Amalfitana e nell’intera area di Salerno.

Ritorna l’appeal del Cilento e va meglio anche per le aree interne. Interessante il ritorno degli americani e sudamericani come il tradizionale e sempre più intenso flusso di viaggiatori europei, tedeschi, francesi, inglesi e spagnoli, russi. Anche tanti nord europei e un interessante flusso di ospiti dell’area araba.

“Il turismo è una risorsa economica rilevante per il nostro territorio, aumenta una tipologia di viaggiatori low cost con una ridotta capacità di spesa ma che punta al ritorno nelle nostre città d’arte e eccezionali siti naturalistici – commenta il presidente Abbac Agostino Ingenito – Ma è necessario puntare ad una rafforzata qualificazione di servizi ed infrastrutture. Bene gli sforzi compiuti per aumentare convogli sulla linea storica Napoli Pompei Salerno e per Caserta, e l’arrivo di treni veloci anche in Cilento ma serve un piano strategico per la mobilità sul territorio. Restano annose problematiche per la difficile viabilità in Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina come per raggiungere le aree interne e garantire maggiore efficacia dei servizi di trasporto pubblico a Napoli”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento