Pollica, scontro in gioco, 13enne batte la testa contro un cordolo. In rianimazione

Un banale scontro in gioco si trasforma in un pericoloso incidente. E’ accaduto nel fine settimana, sebbene la notizia sia stata resa nota solo oggi, a Pollica dov’era in corso il campionato di Calcio Provinciale Giovanissimi.

Un ragazzino di 13 anni di Oliveto Citra si è scontrato con un altro giovane calciatore e cadendo ha battuto la testa contro il cordolo in cemento che circonda il campo di calcio di Pollica.

E’ bastato poco per capire che le conseguenze della caduta erano gravi. Il 13enne ha perso i sensi. Immediatamente sono intervenuti i soccorsi del 118 che hanno stabilizzato il 13enne e lo hanno trasferito al San Luca di Vallo della Lucania. Il ragazzino ha subito un forte trauma cranico ma non sarebbe in pericolo di vita.

E’ comunque ricoverato in codice rosso in Rianimazione

Lascia un Commento