Pollica: Sanita’, visite pazienti a distanza grazie a Skype

Visite mediche a distanza su pazienti saranno possibili anche a Pollica, nel Cilento, grazie all’uso di software audio-visivi come Skype. Il sistema della telemedicina sarà presto sperimentato con il coinvolgimento delle Università La Sapienza di Roma e di San Diego, in California. Il Comune di Pollica, infatti, ha votato una delibera consiliare per l’avvio di un sistema di “diagnostica a distanza” che, tra l’altro, con l’uso di uno stetoscopio elettronico, consentirà anche l’auscultazione cardiaca e polmonare e la trasmissione dei relativi dati.

Pollica, in sostanza, diventerebbe sede di sperimentazione di un protocollo già sottoscritto fra l’università romana e statunitense che prevede l’utilizzo delle telemedicina per abbattere i costi della sanità. Attraverso il coinvolgimento dei medici di base e dell’Asl-Salerno, residenti e turisti del  costiero cilentano potranno essere visitati a distanza.

“Grazie a questa sperimentazione – spiega il sindaco Stefano Pisani – i cittadini residenti ed i turisti che affollano Pollica, potranno chiedere, insieme al medico di base, pareri medici ad importanti studiosi universitari italiani e americani, tutto a costo zero. In questo modo, si potranno risparmiare molte risorse da poter reimpiegare per potenziare l'assistenza domiciliare e il pronto soccorso”.

Salvatore Di Somma, professore di Medicina Interna della II Facoltà di Medicina e Chirurgia della Sapienza, responsabile del progetto, spiega che esso si basa sulla possibilità di erogare consulti a distanza come uso classico della telemedicina. E' un sistema molto semplice da mettere in piedi e può essere realizzato con un sistema internet ad alta risoluzione per il sistema audio e di immagini a distanza mediante l'uso di una webcam posta in loco.

Lascia un Commento