Pollica, la legalità è morta con Vassallo. Le accuse di Luciana Esposito

Durissima accusa di Luciana Esposito, direttrice del quotidiano on line Napolitan che punta il dito contro Pollica e in un suo articolo raccoglie le testimonianze di pusher napoletani secondo cui Acciaroli è un luogo conteso dai clan camorristici, piazza ambita per lo spaccio di droga e terreno fertile per la criminalità a causa, a suo dire, anche degli scarsi controlli.

Luciana Esposito, descrive anche la sua esperienza personale nel centro cilentano in cui ha trascorso le sue vacanze per anni e dove si trovava anche nella tragica estate in cui è stato ucciso Angelo Vassallo.

La giornalista nel sottolineare come sia strano che nella patria della Dieta Mediterranea si muoia di tumore, addirittura si ipotizza la presenza di “traffici di rifiuti tossici tra colline e mare”, un affare per la criminalità insieme a quello della droga.

Riascolta l’intervista realizzata da Carmela Santi
Luciana Esposito su Pollica

Lascia un Commento