Pollica – Il porto di Acciaroli sarà intitolato al sindaco ucciso 3 anni fa

Sarà intitolato ad Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso il 5 settembre del 2010, il nuovo porto di Acciaroli, che sarà inaugurato il prossimo anno. A tre anni dall’omicidio del sindaco pescatore, sono sempre numerose le iniziative per ricordarne la memoria e l’opera. Ma su esecutori e mandanti del delitto, ancora nulla. Tre anni di indagini, svolte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno. Tante, le piste battute dagli inquirenti: dal traffico di droga alla cementificazione di un’area tra le più belle e incontaminate della provincia di Salerno, fino agli interessi dei clan camorristici. Ma non c’è ancora nessun colpevole, nonostante l’impegno di magistrati e forze dell’ordine.
“Non ci siamo arresi. L’impegno – afferma Dario Vassallo, fratello del sindaco – è stato, in questi tre anni, lodevole. Ma vorrei che ci si ricordasse di mio fratello durante tutto l’anno”. Per Dario, presidente della Fondazione “Angelo Vassallo”, è necessario tenere sempre alta l’attenzione.
Questa sera, intanto, alla manifestazione "EatItaly", che si tiene a Torino, la figura di Angelo Vassallo sarà ricordata in una cena organizzata in suo onore. Insieme al sindaco di Pollica, Stefano Pisani, sarà presente il primo cittadino torinese Piero Fassino.
Il sindaco pescatore, giovedi 5 settembre, sarà ricordato da amici vicini e lontani in un incontro di raccoglimento con testimonianze, letture di brani, filmati e brani musicali. Domani, l’appuntamento è alle 19.00 nella chiesa di Acciaroli, dove si svolgerà una funzione religiosa in suo ricordo e sarà deposta in mare una targa dell’artista Antonio della Gaggia. Alle ore 21.00, nella piazza di Pollica tante persone leggeranno brani di testi liberamente scelti, tra gli altri l’artista Alessandro Bergonzoni, il sindaco di Bologna Virginio Merola, il sindaco di Bari Michele Emiliano.

Lascia un Commento