Pollica-Acciaroli (SA) – Corte d’Appello assolve il gestore dei pontili dal reato di abusivismo

Il gestore dei pontili di ormeggio di imbarcazioni nel porto di Acciaroli di Pollica, Pasquale Guariglia, è stato assolto dalla Corte di Appello di Salerno dal reato di abusivismo edilizio perché il fatto non sussiste. I giudici hanno accolto il ricorso proposto dagli avvocati Enrico Lizza e Luigi Gassani, difensori di Guariglia, il quale fu denunciato dal Comune di Pollica per abuso edilizio, sostenendo che i pontili avevano bisogno di concessione edilizia. Secondo i legali dell’imprenditore “la pretesa assoggettabilità dei pontili a concessione edilizia era sostenuta da un errore interpretativo della Suprema Corte dovuto a carenza normativa riguardo le strutture di interesse turistico-ricreativo dedicate alla nautica da diporto”.
La sentenza della Corte d’Appello con cui è stata accolta la tesi difensiva amplifica, si legge in una nota, la portata innovativa del Codice del Turismo che stabilisce come "la realizzazione di pontili galleggianti non necessita di alcuni titolo abilitativo edilizio". In base a tale decisione l’attività di ormeggio può essere svolta con il possesso della sola concessione demaniale marittima.

Lascia un Commento