Polla: Sanita’, nuovo intervento dei sindacati contro la carenza di personale

Sindacati di nuovo sul piede di guerra contro lo stato della sanità nel Vallo di Diano che, dicono, si trascina da anni e non sembra trovare soluzione. I rappresentanti locali di Uil, Cgil e Fials, in una nota congiunta affermano che “l’unico presidio sanitario di questo territorio, quello di Polla, necessita di personale medico in diverse branche specialistiche e la continuità assistenziale si deve solo ed esclusivamente allo spirito di abnegazione di tutti gli operatori”.

Le organizzazioni sindacali da tempo chiedono al Direttore Generale dell’Asl-Salerno un impegno preciso rispetto alla carenza di personale, soprattutto nell’emergenza-urgenza. Per gli stessi sindacati non va sottovalutata neanche la mancanza e l’adeguamento delle apparecchiature diagnostiche, quali il laser ad eccimeri e il litotritore, strumenti essenziali che consentirebbero di poter dare migliori risposte alla domanda di salute dei cittadini del Vallo di Diano e zone limitrofe.

I sindacati nel ribadire lo stato di agitazione preannunciano che non esiteranno ad indire una mobilitazione dei cittadini e degli operatori sanitari.

Lascia un Commento