Polla (SA) – Ergon. Incontro dei sindaci sulla vertenza dei lavoratori

Senza soluzione la vertenza degli oltre 100 lavoratori della Ergon di Polla, azienda partecipata del Consorzio di Bacino, addetta alla raccolta dei rifiuti solidi urbani. La questione del mancato pagamento dei lavoratori e della gestione dell’azienda, ha innescato anche una contrapposizione fra i sindaci dei 45 comuni che fanno capo al consorzio e che oggi hanno tenuto due conferenze in separata sede: una a Sala Consilina, da parte del Commissario liquidatore del Consorzio Bacino, Giovanni Siano, e l’altra con meno partecipanti, a San Rufo, su convocazione del presidente del Consiglio di amministrazione dello stesso ente consortile, Esposito. Una ventina i primi cittadini presenti a Sala Consilina e i rappresentanti di 4 comuni a San Rufo. Nella riunione di Sala Consilina si è discusso soprattutto del mancato insediamento del Commissario liquidatore presso il Bacino Sa3, nonostante ci siano per lui sentenze favorevoli del Tar che ne legittimano appieno le sue funzioni. Le sentenze del Tar che legittimano il commissario Siani, non vengono riconosciute dal Cda del Consorzio Sa3 che continua a gestire, tramite la sua partecipata Ergon, la raccolta rifiuti in circa 30a comuni dei comprensori del Vallo di Diano, Alburni, Golfo di Policastro e Bassa Valle del Tanagro. Ed è stata proprio la gestione dei rifiuti da parte dell’Ergon oggetto delle durissime critiche da parte di tutti i sindaci partecipanti alla riunione che hanno, all’unisono, evidenziato soprattutto i costi eccessivi della gestione dei servizi. Al termine dell’incontro si è deciso di nominare una commissione, composta dai sindaci di Casalbuono, Tortorella Corleto Monforte e Caggiano, che avrà il non facile compito, entro pochi giorni, di mediare tra il Commissario liquidatore ed i vertici del Consorzio Sa3 al fine di trovare una soluzione definitiva al problema gestione rifiuti.

Lascia un Commento