Polla (SA) – Delitto Di Gloria, convalidato il fermo

Rimane in carcere il 32enne Giuseppe Petrillo, di Polla, accusato di aver ucciso, nella notte tra il 7 e l’8 maggio dello scorso anno, Nicola Di Gloria, 61 anni, ex dipendente Asl. Lo ha deciso il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sala Consilina, Luciano Di Transo, che ha convalidato il fermo sulla base di gravi indizi di colpevolezza a carico del 32enne pollese. L’arrestato avrebbe confermato di essersi incontrato e di aver litigato con la vittima il giorno del delitto, ma di non averlo colpito a morte o travolto con l’auto. Il procuratore capo della Repubblica di Sala Consilina Amato Barile ha parlato ieri di gravi indizi e di parziali ammissioni dello stesso Petrillo, sia pure attenendosi il più possibile al riserbo dovuto per la delicatezza delle indagini in corso. Il movente, secondo i primi elementi emersi dalle indagini, dovrebbe essere di natura passionale.

Lascia un Commento