Polla, omicidio Tonkoshkurova. Cassazione conferma condanna a 21 anni di carcere per Zastavnetskyi

21 anni di carcere per Dmytro Zastavnetskyi.

La Cassazione infatti ha confermato la condanna per l’uomo considerato l’assassino di Olena Tonkoshkurova, la massaggiatrice 50enne ucraina uccisa nella notte tra il 24 e 25 giugno 2013 nel centro storico di Polla.

La Cassazione ha quindi confermato la condanna in appello per il 31enne ucraino. La Corte d’Appello di Potenza aveva infatti ridotto di 5 anni la pena al giovane che in primo grado era stato condannato a 26 anni. L’allora 27enne era stato arrestato dai carabinieri dopo serrate indagini.

L’uomo aveva ucciso con una coltellata alla gola la 50enne e poi aveva tentato di dare fuoco all’abitazione per cancellare tutte le prove ma venne rintracciato e arrestato e ora arriva la condanna definitiva.

Lascia un Commento