Polla – Omaggio su FB agli emigranti, in 5mila cambiano immagine profili

Le foto degli emigranti di ieri e di oggi sostituiranno le immagini dei profili e di copertina di oltre 5mila  utenti di Facebook. Si tratta dei cittadini di Polla, in provincia di Salerno, che utilizzeranno, per tre giorni, il proprio profilo del social network come una teca nella quale esporre foto storiche e attuali che raccontano la storia dell’emigrazione dei propri compaesani a partire dall’inizio del secolo scorso fino ad oggi. L’interessante e significativa iniziativa fa parte degli eventi della manifestazione “R…estate ragazzi – il coraggio di partire, la forza di restare”, in programma dall’1 al 3 agosto nel centro storico del piccolo centro del Vallo di Diano. L’organizzazione è dell’associazione “I ragazzi del Ponte”, che sottolinea come negli ultimi vent’anni sono emigrati dal Sud circa 2,5 milioni di persone, oltre un meridionale su dieci. Secondo dati Svimez del 2012, per quanto riguarda la provenienza, in testa per le partenze c’è la Campania (34.100), seguita da Sicilia (23.900), Puglia (19.400) e Calabria (14.400).

Durante la tre giorni di eventi, “R…estate ragazzi", sono previste numerose tavole rotonde alle quali partecipano esperti del settore, politici e giornalisti per discutere sul tema dell’emigrazione e degli eventuali scenari futuri. Si parlerà anche di economia e di prodotti d’eccellenza del territorio campano. L’orgoglio delle origini sarà poi protagonista anche di una mostra fotografica nel centro storico di Polla. Inoltre, verranno premiati i pollesi che si sono distinti negli ultimi anni, come il neurologo Antonio Federico, pollese doc inserito dal Ministero tra i dieci massimi esperti per il metodo stamina.

“Questa iniziativa – spiega Marco Nuccorini, presidente dell’associazione – vuole inviare un messaggio ai nostri emigranti che sono andati all’estero o in altre zone d’Italia, ma anche, a chi ha deciso di restare nel nostro paese per resistere. Siamo orgogliosi di entrambi, i primi continuiamo a sentirli parte integrante della nostra comunità, i secondi li apprezziamo ogni giorno per gli sforzi che fanno per tener sempre vivo il nostro paese”. 

Lascia un Commento