Polla, i senza dimora risiederanno in Via Casa Comunale. Iniziativa del Comune

Il Comune di Polla istituisce la “Via Casa Comunale” che in realtà non esiste se non sulla carta. L’iniziativa, molto singolare, è nata con lo scopo di consentire  l’iscrizione e la certificazione anagrafica delle persone “senza fissa dimora”. La legge, infatti, prevede l’obbligo per tutti i cittadini di chiedere per sé e per i propri familiari l’iscrizione nell’anagrafe del Comune di dimora abituale.

Le persone “senza fissa dimora” si considerano residenti nel Comune presso cui hanno stabilito il domicilio e, in mancanza di questo, nel Comune di nascita. Per questo motivo l’amministrazione comunale, guidata da Rocco Giuliano,ha approvato una delibera prevedendo l’istituzione della “Via casa Comunale” dove “saranno iscritti e certificati sia i “senza tetto” sia i “senza fissa dimora” che eleggono domicilio nel Comune senza averne un proprio recapito”.

Si tratta di uno dei primi comuni del territorio, che naturalmente anche per rispondere a specifiche esigenze, ha stabilito l’istituzione di un recapito al quale far pervenire la posta o notifiche di varia natura destinate alle persone senza fissa dimora e i senza tetto.

Lascia un Commento