Polla, carenza di personale all’Ospedale “Curto”. La denuncia della Uil

L’assenza di medici al “Luigi Curto” di Polla è il problema più grave che da anni attanaglia la struttura sanitaria. E sono continui gli allarmi che arrivano da esperti, sindacati, politici e dallo stesso personale.

La Uil porta nuovamente alla luce il problema con una serie di carenze che necessitano un intervento immediato.

A scriverlo è la segretaria del presidio ospedaliero di Polla-Vallo di Diano, Enza Cirigliano che, in un documento di denuncia, parla di “morte dell’ospedale di Polla”.

Ad oggi nessun medico radiologo è stato reclutato al reparto di Radiologia per sostituire il collega in pensione pertanto non vengono più effettuate prestazioni radiodiagnostiche per l’utenza esterna.

Anche la Pediatria opera con pochi medici – denuncia ancora la Uil – alcuni dei quali si organizzano alla meglio per i turni in quanto già strutturati presso altra struttura e non è previsto un bando di concorso per il reclutamento di Pediatri.

Anche al Pronto Soccorso i turni vengono effettuati per la maggiore da medici non strutturati.

Infine il reparto di Neurologia dove, nonostante la sostituzione della neurologa in malattia, i neurologi restano soltanto tre e la situazione resta precaria.

La Uil chiede quindi il reclutamento di più personale per i reparti che ne soffrono la carenza.

Lascia un Commento