Polla: Autolinee Curcio promuove l’autobus cardioprotetto

Viaggi in pullman più sicuri con il progetto "Move Saving Life-Sicurezza in Movimento", promosso da Autolinee Curcio di Polla che ha realizzato il primo autobus cardioprotetto. L'iniziativa sarà presentata domani 18 luglio, alle 17, a Polla all'interno del Terminalbus Curcio. L’evento è organizzato in collaborazione con la Banca Monte Pruno ed ha ricevuto il patrocinio morale delle Regioni Campania e Basilicata.

L'innovativo progetto consiste nel dotare gli autobus di defibrillatori semiautomatici, che potrebbero risultare molto utili per i viaggiatori, ma anche per prestare un primo soccorso “fuori” dall’autobus, in caso di incidenti o in qualsiasi altra situazione di bisogno nei centri attraversati dall'autobus cardio-portetto. La dotazione di defibrillatori è ritenuta importante anche per favorire la mobilità di quelle persone che vivono condizioni di salute a rischio e che, per questo motivo, non scelgono di viaggiare in autobus. Autolinee Curcio ha deciso di dotare di defibrillatore oltre 20 autobus aziendali e ha formato tutti i 48 conducenti al corretto utilizzo del macchinario salva-vita.

I lavori di presentazione del progetto domani pomeriggio saranno aperti dai saluti di Giuseppe Curcio, titolare dell'azienda di autotrasporto. Seguiranno gli interventi del dottor Antonio Pandolfo della Banca Monte Pruno e del sindaco di Polla Rocco Giuliano. Il progetto sarà illustrato dal dottor Corrado De Martino, anestesista-rianimatore e direttore scientifico del progetto.

I lavori proseguiranno con una tavolta rotonda sul tema: “L’importanza dell’autobus per il territorio poco urbanizzato. Una modalità strategica”. Moderata dal giornalista Rai Massimo Calenda, la discussione vedrà gli interventi di Nicola Biscotti, presidente dell’Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori; Antonio Squillante, direttore generale dell’ASL Salerno; gli assessori regionali Aldo Berlinguer, della Basilicata, e Sergio Vetrella della Campania.

Lascia un Commento