Pistolero di Nocera Inferiore, era in cura per problemi psichici

 

Era da poco in cura per problemi di natura psichiatrica il giovane 27enne di Nocera Inferiore, Luca Criscuolo, che nei giorni scorsi ha sparato colpi d’arma da fuoco ferendo anche due persone fra Cava de’ Tirreni e Nocera Inferiore, senza motivi apparenti.

Da lunedì sera e fino a quando è stato fermato dalla Polizia mercoledì sera, il 27enne ha attraversato vari comuni dell’Agro Nocerino-Sarnese esplodendo colpi di pistola contro automobili insegne e negozi. Il ragazzo, incensurato e laureato in Scienze Turistiche è figlio di una famiglia bene di Nocera Inferiore.

La pistola utilizzata per i suoi raid era regolarmente detenuta ma di proprietà di un familiare. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Nocera sono riusciti ad individuarlo grazie al numero di targa della sua auto Fiat Grande Punto, sempre la stessa notata sui luoghi degli spari a cominciare dalla serata di lunedì a Cava de’ Tirreni.

Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato, ha espresso “soddisfazione per il brillante operato e la tempestiva individuazione del responsabile di gesti di follia criminale e della sua cattura”, ringraziando le forze dell’ordine e rinnovando la richiesta di rafforzare sul territorio gli organici sia della Polizia che dei Carabinieri.

 

Lascia un Commento