Piano evacuazione bomba a Battipaglia, riunione in Prefettura. L’intervista

Questa mattina in Prefettura a Salerno una prima riunione operativa per illustrare il piano di evacuazione messo a punto per il disinnesco dell’ordigno bellico di 131 chili della seconda guerra mondiale trovato a marzo, a Battipaglia, in località Spineta.

Il disinnesco è previsto per domenica 8 settembre ma già a partire da domani, 28 agosto e fino al 4 settembre, saranno dimessi tutti i pazienti ricoverati all’ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia.

Il 4 si fermerà anche il Pronto Soccorso quindi poi l’ospedale di Battipaglia resterà chiuso per i successivi 4 giorni. A partire dalle 8 del 5 settembre vi sarà la dimissione di tutti i pazienti ancora ricoverati nella struttura e il trasferimento dei pazienti ricoverati in rianimazione negli altri presidi aziendali nonché il trasferimento dei piccoli pazienti ricoverati in terapia intensiva neonatale presso la struttura di Nocera Inferiore.

Sempre il 5 settembre in tarda serata ci sarà la chiusura definitiva dell’accettazione del pronto soccorso mentre rimarranno operative  quattro ambulanze.  

Il 7 settembre a partire dalle 8, inizierà il trasferimento di 9 pazienti adulti e 5 bambini, con problematiche maggiori. L’8 settembre a partire dalle ore 8 inizieranno le operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico. 

Sul piano di evacuazione ascolta il prefetto di Salerno, Francesco Russo…

Ficarra

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento