Piano di Zona S2, tavolo di concertazione tra Comune, Asl ed Osservatorio sulla disabilità

Ridurre il disagio delle fasce sociali cosiddette più deboli: questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale di Cava de’ Tirreni, impegnata in un percorso sinergico per sostenere quella parte di popolazione maggiormente bisognosa di sostegno.

Ieri, nella Sala Gemellaggi del Palazzo di Città di Cava de’Tirreni, si è svolto il tavolo di concertazione tra l’Amministrazione comunale e l’Osservatorio cittadino sulla condizione delle persone con disabilità, che racchiude 13 associazioni, e per l’occasione il sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, ha annunciato la sua intenzione di tenere a sè la delega alle Politiche Sociali, per lavorare in prima persona insieme al personale del Piano di Zona e dei Servizi Sociali comunali allo scopo di individuare le problematiche e ricercare le priorità così da elaborare le relative soluzioni.

A breve ci saranno altri incontri per discutere del miglioramento delle aree di sosta riservate ai disabili, dell’eliminazione delle barriere architettoniche e sull’attivazione di uno sportello di informazione al comune.

Lascia un Commento