Piano di emergenza Protezione Civile, la Campania non ha ancora adempiuto

Il dopo sisma del centro Italia ripropone ancora una volta i problemi della sicurezza e della prevenzione dei disastri.

Ed ancora una volta la Campania mostra al Paese i suoi limiti.

A causa dei ritardi di oltre cento Comuni, la Regione non ha infatti ancora potuto trasmettere alla Protezione Civile le informazioni richieste dalla legge.

Stiamo parlando dei Piani di Emergenza per i Comuni.

La Campania ha così collezionato un altro primato poco invidiabile: è l’unica regione a statuto ordinario a non aver ancora adempiuto.

Dall’ente di Santa Lucia sono partite già decine di lettere di sollecitazione ai Comuni che non hanno approvato gli attesi piani, altre ne partiranno a settembre.

Il termine ultimo per mettersi in regola è il 31 marzo 2017. Entro quella data i Comuni che non avranno approvato gli strumenti di prevenzione e intervento dei rischi, dovranno rinunciare ai finanziamenti: 14 milioni di fondi europei stanziati dall’ex assessore regionale alla Protezione civile Edoardo Cosenza.

Abbiamo commentato questa notizia con il geologo Franco Ortolani

 

Riascolta l'intervista QUI

Intervista Ortolani su Piano Protezione Civile

Lascia un Commento