Piano Aeroporti, via libera dal Consiglio dei Ministri. Novità per lo scalo salernitano

E’ arrivato ieri dal Consiglio dei ministri il via libera al piano aeroporti all’interno del quale 12 scali sono ritenuti strategici, 38 d’interesse nazionale e altri tre intercontinentali, con Fiumicino che si conferma numero uno.

Una buona notizia anche per il territorio Salernitano in quanto fra gli aeroporti considerati d’interesse nazionale c’è anche quello di Salerno. Napoli-Capodichino è invece di rilevanza strategica.

Con il via libera del Consiglio dei ministri, manca solo la firma del Quirinale per il varo del Decreto del presidente della Repubblica che fornirà la cornice per lo sviluppo del sistema aeroportuale. Il piano, che era già sostanzialmente noto, individua gli aeroporti di interesse nazionale, "quali nodi essenziali per l'esercizio delle competenze esclusive dello Stato, tenendo conto delle dimensioni e della tipologia del traffico, dell'ubicazione territoriale e del ruolo strategico dei medesimi, nonché di quanto previsto nei progetti europei".

Il provvedimento,secondo una note di Palazzo Chigi, è finalizzato allo sviluppo del settore all'interno di una governance che contemperi le esigenze della domanda di traffico nazionale e internazionale con quelle di sviluppo dei territori, di potenziamento delle infrastrutture necessarie, di utilizzo proficuo delle risorse pubbliche impiegate e di efficientamento dei servizi di navigazione aerea e degli altri servizi resi in ambito aeroportuale.

Commentando il provvedimento del governo, l’ex presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, ha affermato che le conferme per gli aeroporti di Napoli e di Salerno premiano gli sforzi fatti dal suo governo regionale. 

Lascia un Commento