Piaggine, arrestato stalker 48enne. Atti persecutori nei confronti della ex moglie

Accusato di atti persecutori e lesioni personali, nei confronti della ex moglie. Per questo un 48enne originario di Piaggine è stato arrestato ieri dai Carabinieri.

Gli atti di vessazione, minacce, molestie telefoniche, sono iniziati nel 2016 e si sono protratti fino a oggi, quando ormai la vittima, esausta, ha trovato il coraggio di denunciare il tutto ai Carabinieri. La donna aveva deciso di interrompere la relazione con il marito che da quel momento ha cominciato una lenta e inesorabile attività di persecuzione nei confronti della propria ex per convincerla a riallacciare il rapporto, insopportabile a causa della gelosia morbosa dell’uomo.

Il 48enne ha minacciato la vittima, con decine di telefonate  al giorno, pedinandola e arrivando a violarne il domicilio e aggredirla fisicamente. L’arresto è scaturito a seguito dell’ordinanza della misura della custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Vallo della Lucania su richiesta della locale Procura della Repubblica a seguito degli esiti delle indagini poste in essere dalla Stazione Carabinieri di Piaggine.

Una risposta

  1. Luciano 06/01/2018

Lascia un Commento