Petrolio, protesta a Viggiano presso il centro oli Eni 

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

A Viggiano, ieri una manifestazione dei lavoratori delle imprese che operano in appalto nel centro oli. Si è svolta davanti all’impianto per iniziativa di Fim, Fiom e Uilm come forma di protesta contro quelle che vengono definite le “scelte scellerate da parte di Eni che, riducendo drasticamente le attività appaltate ed estraendo lo stesso numero di barili, ha determinato una vera crisi sociale ed occupazionale che coinvolge tutto l’indotto di Viggiano”.

Sindacati e lavoratori chiedono l’intervento “risoluto” del presidente della Regione, Vito Bardi, e una visita in Basilicata dell’amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi. I sindacati hanno chiesto al governatore lucano di intervenire “con risolutezza” sui vertici di Eni “affinché vengano ripristinate le condizioni pre covid”; e hanno chiesto che Descalzi “venga in Basilicata a discutere degli investimenti annunciati per il territorio della Val d’Agri, partendo dal ripristino delle condizioni industriali che consentano una tenuta e ripresa occupazionali della valle e nella costruzione del prossimo futuro”.

 

Secondo i sindacati, ridurre le attività significa  mettere a rischio la sicurezza dei lavoratori e più in generale di tutto il territorio della Val d’Agri.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp