Petrolio, da fine ottobre studio epidemiologico della fondazione “Basilicata Ricerca Biomedica”

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Le aree della Basilicata in cui si estrae il petrolio, saranno interessate dalla prima fase dello studio Epibas, il progetto di sorveglianza sanitaria che durerà due anni e coinvolgerà circa duemila cittadini di età compresa tra i 25 e i 70 anni: lo studio che partirà entro la fine di questo mese è stato promosso dalla fondazione “Basilicata Ricerca Biomedica” ed è realizzato in collaborazione con l’azienda sanitaria di Potenza e la Regione Basilicata.

Il progetto riguarderà i residenti a Corleto Perticara, Gorgoglione, Guardia Perticara, Grumento Nova, Marsicovetere, Moliterno, Montemurro, Pisticci scalo, Sarconi, Spinoso, Tramutola e Viggiano.

 

Nel presentare ieri l’iniziativa a Villa d’Agri il presidente del Comitato tecnico scientifico della Fondazione, Attilio Martorano ha spiegato che si parte con una fase sperimentale, che durerà all’incirca un mese, per poi andare a regime con la prima azione del progetto che prevede oltre alla sorveglianza sanitaria in 11 comuni della Val d’Agri, della Valle del Sauro e nell’area di Pisticci Scalo anche un’indagine epidemiologica geografica su 28 comuni della Val d’Agri e del Sauro e la valutazione del profilo ambientale dei territori oggetto dell’indagine.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento