Petina, ritrovate ossa umane nei pressi di una grotta

Macabro ritrovamento in area montana a Petina.

Un cercatore di tartufi ha infatti scoperto delle ossa umane. Il ritrovamente è avvenuto presso la grotta dell’inferno vicino alla località La Pila. Le ossa scoperte apparterrebbero ad un arto superiore di un essere umano. 

Il cercatore ha allertato i carabinieri che hanno provveduto in tempi rapidi a porre sotto sequestro i resti umani e ad informare prontamente la Procura di Lagonegro.

I magistrati stanno valutando l’opportunità di inviare i resti ai carabinieri del Ris per disporre un primo accertamento sulla consistenza del materiale osseo, per verificare la sua reale appartenenza a un essere umano e soprattutto i tempi di permanenza nell’area del ritrovamento.

Lascia un Commento