Petardi a Capodanno, la proposta dell’OIPA ai comuni italiani per tutelare gli animnali

Come ogni anno, la maggior parte dei Comuni italiani, con l’arrivo dei festeggiamenti per il Capodanno, ha emanato ordinanze più o meno restrittive per vietare l’esplosione di petardi.

I divieti restano spesso però solo un buon proposito, soprattutto se non vengono accompagnati da controlli reali.

L’OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) ha rivolto soprattutto alle forze dell’ordine un vero e proprio appello affinché vengano aumentati i controlli finalizzati a far rispettare le ordinanze.

La preoccupazione dell’OIPA è relativa alle conseguenze, dirette e indirette, di una condotta irresponsabile da parte di chi maneggia i petardi ricordando che sia gli animali selvatici che quelli domestici corrono infatti il forte rischio di morire letteralmente di paura.

Spesso animali anziani vengono colti da infarto mentre animali selvatici vagano disorientati e si schiantano contro alberi, muri o cavi elettrici.

Cani e gatti di casa vengono colti dal terrore e fuggono finendo spesso investiti dalle auto.

A Radio Alfa ne abbiamo discusso con Alessandra Ferrari della OIPA Italia Onlus  Organizzazione Internazionale Protezione Animali

Ascolta l’intervista realizzata da Lorenzo Peluso
Alessandra Ferrari

Lascia un Commento