Pestati a sangue perche’ scambiati per spacciatori, i tre africani picchiati a Salerno

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

“Non è un gesto di razzismo ma di criminalità”, così Francesco Arcidiacono, presidente dell’Arci Salerno ha commentato l’aggressione subita da tre giovanissimi africani ospiti proprio della Sprar  (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di Torrione e seguiti dall’Arci Salerno.
I tre ragazzi sono stati aggrediti e pestati da un piccolo gruppo di delinquenti sul Lungomare di Salerno perchè scambiati per spacciatori e dunque puniti per un regolamento di conti, come ha raccontato lo stesso Arcidiacolo. 
Uno di loro è in grave condizioni e dopo l’intervento la sua situazione è in prognosi riservata mentre gli altri due hanno riportato ferite superficiali. Arcidiacono si è detto profondamente amareggiato e costernato per l’assurda violenza che ha colpito i ragazzi, chiedendo a chi ha ruoli di responsabilità di far sentire la propria voce”.

 

 
Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento