Pesca di frodo operazione della Finanza nel mare della costa d’Amalfi

Duro colpo al fenomeno della pesca illegale nel Golfo di Salerno è stato inflitto dagli uomini della Guardia di Finanza nel corso di un'operazione posta in essere mediante l'impiego di mezzi navali in forza alla Stazione Navale di Napoli e alla Sezione Operativa Navale di Salerno. 
L'operazione si è concentrata nel mare della Costa d'Amalfi, nell'area compresa fra Capo D'Orso e la spiaggia di Atrani dove sono stati monitorati i movimenti dei motopescherecci, alcuni dei quali già noti alle Fiamme Gialle, dediti alla pesca a strascico sotto costa, vale a dire entro un miglio e mezzo dalla riva, ove vige il divieto assoluto per questo tipo di pesca. Nel corso del blitz è stata sorpresa un'unità da pesca della marineria salernitana a cui sono stati sequestrati degli attrezzi e del pescato poi devoluto in beneficenza.

Lascia un Commento