Perseguitava l’ex moglie: divieto di avvicinamento per un professionista di Padula

Non si rassegnava alla separazione da sua moglie, avvenuta a febbraio dell’anno scorso, così un professionista di Padula ha iniziato a perseguitarla con pedinamenti, minacce e violenza, causando uno stato di forte paura in lei e nella loro figlioletta.

Ma i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina hanno posto fine al loro calvario, dando esecuzione alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima nei confronti dell’uomo.

Il provvedimento, emesso dal GIP di Lagonegro su richiesta della Procura della Repubblica, scaturisce dalle indagini condotte dai Carabinieri di Buonabitacolo dopo le denunce presentate dalla donna.   

Lascia un Commento