Pericolo caduta massi, chiusa la spiaggetta del Fiordo di Furore

In Costiera Amalfitana arrivano le prime conseguenze determinate dagli incendi.

La caratteristica spiaggetta del Fiordo di Furore è stata chiusa per ragioni di sicurezza.

Questa mattina gli uomini della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno, al termine di un sopralluogo per verificare lo stato dei luoghi, hanno invitato i sindaci dei comuni competenti, Furore e Conca, di adottare gli opportuni provvedimenti per garantire la pubblica incolumità sull’arenile.

A preoccupare sono i costoni rocciosi che caratterizzano l’unicità dell’insenatura, che presentano fratture in diversi punti con possibili distacchi. La situazione più seria è ad Est, nel comune di Conca dei Marini, interessata, lo scorso luglio, dal grosso incendio che mise in ginocchio tutta quell’area durante la gara dei tutti dalle grandi altezze.

Il sindaco di Conca dei Marini, Gaetano Frate, è stato costretto, nel pomeriggio, ad emettere un’ordinanza di chiusura, facendo transennare, proprio dal piccolo arenile, l’area di sua competenza.

Per quanto riguarda il lato Ovest, ancora nessun provvedimento da parte del sindaco di Furore Raffaele Ferraioli che nel frattempo ha convocato, per giovedì prossimo il suo omologo confinante e i rispettivi tecnici comunali per decidere il da farsi.

Lascia un Commento