Perdifumo, frode fiscale e truffa aggravata: sequestro per 1,8 mln alla Fondazione “Vico”

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Un sequestro preventivo di beni per un milione 800 mila euro è stato eseguito dalla Finanza di Salerno nei confronti della Fondazione Giambattista Vico di Vatolla, dei due rappresentanti legali che si sono avvicendati e di tre imprenditori di Agropoli.

Si profilano i reati di frode fiscale e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. L’operazione, denominata “Vico nero”, è scaturita da un controllo fiscale su finanziamenti regionali di quasi 300mila euro, erogati alla Fondazione per creare imprese innovative nel settore del turismo sostenibile. Secondo le indagini, la fondazione, per ottenere il contributo, tra il 2014 ed il 2016 avrebbe utilizzato delle fatture false emesse da tre imprenditori cilentani, per un importo pari alla somma poi percepita. Avrebbero ricevuto una fornitura di computer ed arredi che, in realtà, non sono stati mai acquistati.

 

La Fondazione avrebbe omesso di dichiarare redditi per quasi 4 milioni di euro, con un’evasione d’imposta di circa un milione e mezzo di euro. Inoltre, i rappresentanti legali della fondazione hanno gestito i conti correnti in maniera del tutto personale. La Procura della Repubblica ha disposto la perquisizione della sede della fondazione e di altri locali per cercare denaro, preziosi, beni mobili, documentazione bancaria utile ad individuare ulteriori disponibilità finanziarie. Sono state sequestrate somme di denaro rinvenute sui conti correnti dei cinque indagati ed il castello “Palazzo de Vargas”, di proprietà della Fondazione Giambattista Vico, a Perdifumo.

Uno degli amministratori ha ceduto 26 quadri di valore, di cui 11 del noto pittore Giovan Battista Piranesi, e 10 cartine geografiche antiche, ad una società in liquidazione, riconducibile a lui ed alla moglie, senza che la fondazione abbia ricevuto in cambio alcun corrispettivo.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp