Pendolaria 2016: treni costosi e senza servizi, pendolari campani in fuga da treni


Tagli, inefficienze e servizi scadenti sono alla base del calo dei pendolari sui treni campani.

Quasi 150mila persone in sei anni hanno abbandonato il treno per spostarsi ogni giorni in auto.

E’ quanto evidenzia Pendolaria 2016, il rapporto presentato da Legambiente Campania. Il report evidenzia che dal 2010 i tagli ai servizi ferroviari sono pari al 15% a fronte di un aumento dei biglietti del 36%. I treni sono giudicati troppo vecchi e lontani dagli standard europei: 407 treni in circolazione sulla rete regionale con un’età media di 18 anni. “La situazione dei pendolari – sostiene il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo – è inaccettabile e insostenibile.

Buonomo è stato nostro ospite questa mattina a Radio Alfa.

Riascolta l’intervista realizzata da Pino D’Elia
Buonomo su dati Pendolaria 2016

Lascia un Commento