Pellezzano (SA) – Al via il progetto di riciclo dell’olio esausto

Al via, in 18 strutture di Pellezzano, la raccolta dell’olio esausto, che al momento coinvolge alcuni ristoranti e la Casa di Cura La Quiete, che già nei mesi scorsi hanno iniziato a raccogliere l’olio usato in specifiche taniche destinate al riciclo. Come noto gli oli alimentari usati per cucinare, vengono riutilizzati per produrre lubrificanti, bio-diesel, saponi, tensioattivi ed altri beni, mentre, se buttati secondo consuetudine, causano seri danni all’ambiente. La raccolta dell’olio esausto a breve coinvolgerà anche i cittadini, inizialmente in via sperimentale: ad un centinaio di utenti volontari saranno consegnate apposite taniche per la raccolta dell’olio usato da depositare periodicamente presso l’isola ecologica. Il servizio non prevede alcun costo a carico della pubblica amministrazione né del cittadino.

Lascia un Commento