Pasquale Borea, 37 anni salernitano è il più giovane preside di facoltà al mondo

Pasquale Borea 37 anni, salernitano, docente precario in Italia, è diventato il più giovane Preside di Facoltà al mondo.

Non in Italia ma in Medioriente, alla Royal University del Barhein.

Laureato in Legge alla Sapienza di Roma, con una tesi in diritto internazionale, dopo l’abilitazione da avvocato, nel 2005 Borea ha iniziato la carriera accademica come assistente e poi ha vinto un dottorato di ricerca all’Università di Salerno, che gli ha permette di fare esperienze in Colombia e in Argentina, poi una borsa di perfezionamento ad Heidelberg, in Germania.

Parla perfettamente 3 lingue, ma questo in Italia evidentemente non basta. Poi la proposta per il Medioriente in cui si trasferisce una settimana prima di sposarsi. Ed è lì che è nato anche il suo primogenito.  

Un lavoro lungimirante che, in tre anni gli ha garantito di quintuplicare il numero degli studenti della sua facoltà (l’unica femminile del paese) anche con progetti di ricerca che coinvolgono le università italiane.

Non ha per il momento l’intenzione di tornare in Italia ma ha portato un pò di Italia in medioriente… ha deciso di attivare corsi di italiano nella sua facoltà. Borea ha un contratto rinnovato per altri 3 anni. 

Lascia un Commento