PARCHI: Fortunato, soprintendenza vuole estinzione Cilento

Il consigliere regionale Giovanni Fortunato, del Pdl, accusa la Soprintendenza di voler estinguere il Cilento e il Vallo di Diano in un manifesto indirizzato ai sindaci e ai cittadini dei Comuni del Parco Nazionale. Nel manifesto, il consigliere salerntiano attacca la Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesistici per l’attività di controllo che si sarebbe trasformata, secondo Fortunato, “in uno strumento di blocco totale dell’attività edilizia, sia per quella legata alle nuove costruzioni legittimamente previste dagli strumenti urbanistici comunali, sia per quella destinata al recupero e all’adeguamento del patrimonio edilizio esistente”. A giudizio di Giovanni Fortunato, la negazione dei permessi per l’edilizia pubblica e privata da parte della Soprintendenza verrebbe esercitata in maniera “scientifica”, soprattutto da parte di alcuni funzionari responsabili delle aree di tutela della Provincia di Salerno. Il consigliere regionale ha quindi annunciato che in fase di organizzazione una manifestazione che si terrà a Policastro e alla quale sono stati invitati sindaci e cittadini dei Comuni del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Lascia un Commento