Parcheggiatori abusivi a Salerno, 32 indagati. I dettagli dell’operazione

Blitz dei carabinieri del Comando Provinciale di Salerno all’alba di oggi contro il fenomeno dei parcheggiatori abusivi nella città di Salerno. Coordinati dalla Procura di Salerno, i militari hanno eseguito 6  arresti in carcere e 24 ai domiciliari, mentre altre due persone sono irreperibili.

I 32 indagati sono accusati, a vario titolo, di estorsione aggravata, commessa ai danni di automobilisti alle prese con il parcheggio della lora auto.

I provvedimenti scaturiscono da un’indagine condotta dalla Compagnia Carabinieri di Salerno, avviata nel luglio 2017 e documentata con video e foto. Gli indagati, secondo gli investigatori, in modo professionale e organizzato erano dediti all’esercizio del servizio di parcheggio abusivo svolto dietro compenso in diverse zone della città di Salerno, anche in aree già adibite al parcheggio a pagamento comunale.

Gli abusivi della sosta si facevano consegnare piccole somme di denaro, fino a 5 euro, attraverso atteggiamenti intimidatori e indirettamente minatori: eventuali aggressioni fisiche o il danneggiamento dell’auto per chi non pagava. Il 6 luglio dello scorso anno già altri 35 parcheggiatori abusivi erano stati arrestati, 10 dei quali sono stati arrestati per la seconda volta oggi.

Lascia un Commento