Parcheggi Mingardo a Camerota ancora chiusi, insorge la minoranza

 

A distanza di un anno sono ancora chiuse le aree di sosta al Mingardo, lungo la spiaggia da Palinuro a Marina di Camerota. I parcheggi sono sotto sequestro dopo il blitz effettuato la scorsa estate dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania poiché da anni lavoravano senza alcuna autorizzazione.

Gli operatori turistici dei 40 stabilimenti balneari sono preoccupati in vista della prossima stagione estiva.

Sulla vicenda interviene il gruppo di opposizione Camerota Riparte che da oltre un mese ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale straordinario.

I consiglieri di opposizione nei giorni scorsi hanno deciso di inoltrare una diffida al prefetto di Salerno per chiedere di “adottare i provvedimenti necessari affinchè l’assise cittadina sia convocata in tempi rapidi». Si è intanto al lavoro con un’indagine esplorativa per individuare aree di proprietà privata da adibire a sosta temporanea fino al 15 ottobre.

Lascia un Commento