Papa Francesco incontra il Colonnello Andrea Mazzotta, comandante Reggimento Cavalleggeri Guide 19esimo

Un incontro che ha lasciato un segno indelebile nell’animo del Comandante del Reggimento Cavalleggeri Guide 19′, il Colonnello Andrea Mazzotta.

Un abbraccio e lo sguardo intenso di Papa Francesco che ha voluto ringraziare il Comandante delle Guide di Salerno per il prezioso lavoro svolto nei teatri operativi del mondo come portatori di pace.

Un gesto prezioso quello di Mazzotta che ha voluto donare al pontefice il crest delle Guide ma anche la splendida sciabola, simbolo della difesa dei deboli e dei valori che da sempre contraddistinguono i Cavalleggeri Guide di Salerno.

Il Reggimento da sempre impegnato in diverse attività sia sul territorio nazionale sia all’estero. Di recente, in ambito nazionale, ha avuto la responsabilità del raggruppamento Campania nell’operazione “Strade Sicure”.

Il colonnello Mazzotta, cresciuto nei ranghi della Brigata Garibaldi, è il 71° Comandante del Reggimento Cavalleggeri Guide di Salerno. Le Guide, costituite nel 1859, in 157 anni di storia hanno partecipato a numerose operazioni in territori di guerra come Iraq, Afghanistan, Libano, Somalia ed altri, e hanno contribuito all’unificazione dell’Italia.

L’incontro con Papa Francesco in Vaticano dunque, per rinsaldare quel legame di valori unici e straordinari che da sempre hanno caratterizzato le Guide nel loro operato.

Ad accompagnare il colonnello Mazzotta ieri a Roma, la moglie ma anche don Claudio Mancusi, cappellano militare capo interforze di Salerno, Avellino, Nocera, Nola.

Lascia un Commento