Palinuro, si immerge per una battuta di pesca ma muore colto da malore

Si immerge nei fondali di Palinuro per una battuta di pesca ma muore colto da malore. È accaduto ieri sera intorno alle 18. A perdere la vita un turista di 64 anni, Luciano Grasso di Casoria, in provincia di Napoli, che era in vacanza con la famiglia.

Appassionato di pesca subacquea sportiva ieri pomeriggio ha raggiunto lo specchio d’acqua antistante la spiaggia della Marinella immergendosi per una battuta di pesca in apnea. Ad un certo punto, probabilmente colto da malore, è riemerso. Ha iniziato a dimenarsi in acqua riuscendo a farsi notare dalle persone presenti sulle imbarcazioni ormeggiate nella Baia del Buondormire. È stato quindi subito soccorso da un diportista e trasportato sulla spiaggia ma il 64enne aveva già perso conoscenza. Probabilmente è stato colto da arresto cardiaco.

All’arrivo dei soccorsi per l’uomo non c’era già più nulla da fare.

Solo una decina di giorni fa a Palinuro la morte del 19enne di Rofrano, Pasquale Lettieri per annegamento.

Lascia un Commento