PALERMO – A 104 anni dall’omicidio, commemorato Joe Petrosino

E’ stato celebrato ieri a Palermo, con la deposizione di una corona di fiori a Piazza Marina, l’anniversario della morte di Joe Petrosino, il poliziotto italo-americano, originario di Padula in provincia di Salerno, ucciso dalla mafia il 12 marzo 1909.
Il sindaco Leoluca Orlando ha incontrato, tra gli altri, Nino Melito Petrosino, pronipote del poliziotto italo-americano; il presidente dell’Istituto Superiore per la difesa delle tradizioni, Marchese Roberto Trapani della Petina; e Tiziana Bove Ferrigno, assessore alla Cultura del Comune di Padula, giunti nel capoluogo siciliano per celebrare l’anniversario del poliziotto che era nato il 30 agosto del 1860 nel paese salernitano.

"Mi piace pensare che Joe Petrosino è coetaneo di un evento per noi molto importante che si chiama Unità d’Italia – ha detto Orlando – a simboleggiare l’eterna necessità di legare la memoria con la capacità di guardare al futuro”.

L’assessora Bove Ferrigno ha sottolineato che "questo anniversario, insieme all’impegno delle rispettive amministrazioni, è motivo di orgoglio per entrambe le città, unite dalla storia di Petrosino e dal comune lavoro contro la criminalità".

 

Lascia un Commento